Passi di Memoria!

Con questo video abbiamo voluto ripercorrere quei luoghi in cui, a Genova, la memoria si fa impegno.
21 Marzo 2023
2 min
824 views

Genova, città di mare e di porto, di odori, di luci e di ombre, ma anche un luogo di Memoria e di Impegno, come ci racconta questo percorso che si snoda tra i “caruggi” della città vecchia.

E’ da lì che si alzano le voci dei nostri protagonisti che, passo dopo passo, ci svelano le loro vite intrecciando esperienze passate con l’impegno quotidiano che, oggi, i volontari di Libera sviluppano sul territorio.

Così, partendo dal murales di Peppino Impastato, ci viene ricordata l’importanza della Bellezza e di come, attraverso essa, sia possibile contrastare il degrado. La stessa Bellezza che proprio nei vicoli sembra, sovente, sfiorire soppiantata dalla brutalità del disagio.

E poi Francesca Morvillo, a cui i nostri ragazzi e le nostre ragazze hanno voluto intitolare il loro presidio (@presidiofrancescamorvillo) in nome del suo lavoro rivolto a tutti quei giovani che sono inciampati precocemente nelle fragilità della vita. Ed è anche dal suo esempio di sensibilità umana che prende spunto Anemmu, un progetto indirizzato ai minori in messa alla prova per offrire loro la possibilità di una visione diversa del mondo che li circonda e per dar loro l’opportunità di coltivare una speranza.

I volontari adulti, invece, hanno costituito il presidio “Scaglione – Lo Russo” e proprio Pietro Scaglione ci dice di come la nostra Liguria non sia poi così diversa dalla sua Sicilia.

Anche qui, infatti, la presenza mafiosa è riuscita ad infiltrarsi in buona parte del territorio, come dimostrano i numerosi processi e le analisi del nostro Osservatorio sulle mafie in Liguria, intitolato a Boris Giuliano.

La riflessione di Antonio Lorusso ci porta al 21 marzo, giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia, un appuntamento che, attraverso la lettura di tutti i nomi, restituisce a tutte le vittime l’identità ed il diritto di esistere attraverso il nome (articolo di wall:out 21 marzo – è possibile! L’antimafia invade Milano).

Il percorso, poi, ci conduce ad una piazzetta azzurra che si apre come uno spicchio di cielo tra i vicoli.

Questo luogo è dedicato a Mauro Rostagno, il giornalista vestito di bianco. Un uomo curioso e poliedrico che, col suo lavoro, ha dimostrato come sia importante perseguire, sempre e comunque, la verità per mostrarla e farla conoscere anche a costo di urlare per farsi sentire.

Ed infine sono le parole di Nicholas Green, il bimbo americano a cui è dedicato il presidio del Tigullio, a svelarci quanti luoghi comuni possano ingannare la nostra percezione di ciò che è la mafia.

A dirci che non è vero che la mafia risparmia i bambini, che è una menzogna sostenere che tanti innocenti si trovassero nel posto sbagliato al momento sbagliato e che di sbagliato c’è solo la mafia!

Ora il nostro percorso si è concluso:

100 passi che ci hanno portato ad un’altra piazzetta, intitolata a “Tutte le vittime innocenti di mafia”. 100 passi che ci hanno fatto crescere e resi coscienti che solo insieme, uniti nella forza del “NOI”, potremo dare al nostro impegno il senso più alto, non dimenticando mai che “la lotta alla mafia è gioia di vivere”.

Immagine di copertina:
Grafica wall:in media agency su cover del video “Passi di Memoria nei Caruggi” di Libera


Scrivi all’Autorə

Vuoi contattare l’Autorə per parlare dell’articolo?
Clicca sul pulsante qui a destra.


Libera è una rete di realtà coinvolte in un impegno non solo “contro” le mafie, la corruzione, i fenomeni di criminalità e chi li alimenta, ma profondamente “per”: per la giustizia sociale, per la ricerca di verità, per la tutela dei diritti, per una politica trasparente, per una legalità democratica fondata sull’uguaglianza, per una memoria viva e condivisa, per una cittadinanza all’altezza dello spirito e delle speranze della Costituzione.

1 Comment

Comments are closed.

21 marzo. Libera contro le mafie, Milano
Articolo Precedente

21 marzo – è possibile! L’antimafia invade Milano

G.O.A. Genova Ocean Agorà, Genova
Prossimo Articolo

Genova Ocean Agorà: un sogno che puo’ partire da noi

Ultimi Articoli in Small

Genova: L’Intifada studentesca e la Nakba

L’Intifada studentesca e la Nakba

Intifada (الانتفاضة) è la parola araba che sta per “scuotimento, sussulto o scrollarsi di dosso”. L’Intifada fa riferimento alle rivolte popolari arabe contro l’entità sionista che illegalmente occupa i territori della Palestina.
Nostalgia. Modernità di un sentimento dal Rinascimento al Contemporaneo. Palazzo Ducale, Genova

Forme e colori di Nostalgia

Un percorso nostalgico composto da centoventi opere, dal rinascimento al contemporaneo, che indagano sulla condizione umana che ha ispirato artisti e poeti.
TornaSu

Don't Miss