Sport contro le mafie

Sport contro le mafie! Un torneo per dire no alla criminalità organizzata

Il 20 maggio ai Giardini Luzzati vincerà lo sport sulla criminalità organizzata! La pedagogia dello sport come strumento contro la mentalità mafiosa.
17 Maggio 2023
2 min
685 views

Lo sport è uno degli strumenti più efficaci contro la criminalità organizzata e i suoi valori fanno da antidoto alla mentalità mafiosa. Lo sport insegna infatti ad avere delle regole che tutti devono rispettare, insegna a fare dei sacrifici per sé stessi e per gli altri, a credere in determinati ideali e a difenderli, ma soprattutto insegna a rialzarsi dopo una caduta. 

Tutto ciò ha una valenza pedagogica importantissima, soprattutto nei più giovani, per sradicare quella mentalità mafiosa che non appartiene soltanto ai mafiosi, ma si nasconde spesso anche in chi mafioso non è, come diceva Falcone.

Per questo motivo il 20 maggio 2023 Wikimafia organizzerà ai Giardini Luzzati la prima edizione genovese di Sport contro le mafie. I precedenti tornei, organizzati a Milano, sono serviti per finanziare associazioni locali o che operano in zone difficili del Mezzogiorno e attive nel migliorare il territorio e il tessuto sociale. 

Sport contro le mafie. Giardini Luzzati 20 maggio
20 maggio 2023 ai Giardini Luzzati la prima edizione genovese di Sport contro le mafie. Fonte Wikimafia.it

Il 20 maggio l’evento sbarcherà finalmente anche a Genova e il ricavato sarà destinato al progetto “MafiaMaps – mappiamoli tutti”, un’app che sia capace di informare la popolazione, provincia per provincia, sulla situazione attuale e passata della mafia in ogni comune e in ogni regione italiana.

Una criminalità organizzata si può sconfiggere soltanto con una società civile organizzata e per organizzare la società civile è necessaria prima di tutto l’informazione. 

L’informazione, così essenziale nel rendere consapevoli le persone, spesso viene a mancare nella popolazione, soprattutto nei nuovi ricchi approdi della criminalità organizzata: le città del nord Italia.

Genova ormai da decenni è una città infiltrata dalla mafia e la ‘ndrangheta controlla tutto il territorio ligure (Guarda la Rassegna MAFIOUT 2023 di wall:out magazine).

Per questo è importante mobilitarsi come società civile per dire con forza di no alla criminalità organizzata a Genova e farlo tramite lo sport è ancora più bello.

Il 20 maggio sarà una giornata di festa in preparazione al 23 maggio, il giorno in cui 31 anni fa nella strage di Capaci persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

In loro memoria facciamo nostri i loro valori. Il loro sacrificio non fa parte del passato, ma continua a produrre frutti in chi lotta per un futuro migliore, libero dalla mafia. Perché come dice lo slogan di Wikimafia: li avete uccisi, ma non vi siete accorti che erano semi.

La partecipazione è aperta a tutt3 e che vinca lo sport! 

Ci si può iscrivere direttamente qui:

Nota: A proposito! Wall:out Magazine ha appena dedicato una speciale settimana alla rubrica Mafi:out. Te la sei persa? Non preoccuparti! Qui trovi l’indice per navigare meglio tra gli articoli e la mappa per orientarti nei luoghi coinvolti! MAFI:OUT. Unico Indice e mappa per orientarsi nella Lotta alla Mafia in Liguria

Immagine di copertina:
Fonte Wikimafia.it


Scrivi all’Autorə

Vuoi contattare l’Autorə per parlare dell’articolo?
Clicca sul pulsante qui a destra.


Per una Giornata Nazionale Antimafia
Articolo Precedente

Antimafia. Perché oggi abbiamo bisogno della giornata nazionale?

L’IPCC non ci fa più sperare. È il momento di agire!
Prossimo Articolo

L’IPCC non ci fa più sperare. È il momento di agire!

Ultimi Articoli in Small

La nuova Genova secondo Bucci?

La nuova Genova secondo Bucci?

La nuova vocazione di Genova è stata decisa dall’alto: turistica e logistica, persone e merci che attraversano la città. Ma a che prezzo?
TornaSu

Don't Miss