Ripuliamo il Bisagno prima che ci pensino le piogge! Insieme a Cittadini Sostenibili, The Black Bag, Trash Team e Forte Legame.

Ripuliamo il Bisagno prima che ci pensino le piogge!

L’appuntamento è sabato 16 settembre alle ore 10 in Via Rino Mandoli in occasione del World Clean Up Day 2023. Si avrà la possibilità di scendere nel greto del torrente Bisagno per l’evento organizzato da Cittadini Sostenibili, The Black Bag, Trash Team e Forte Legame.
15 Settembre 2023
1 min
400 views

Abbiamo imparato a conoscerlo, questo Bisagno: è secco per gran parte dell’anno, ha qualche riottolo in primavera, ma è l’autunno a trasformarlo. E manca davvero poco. Le abbondanti piogge ne riempiono gli argini e la forza della corrente, carica di giorni di pioggia incessante, trasporta a mare tutto ciò che trova abbandonato sul suo cammino.

Quest’anno, la rete di associazioni composta da Forte Legame, The Black Bag, Cittadini Sostenibili e Trash Team ha organizzato un evento che può scongiurare, almeno in parte, questo scenario.

All’evento hanno subito aderito in tantissimi: la lista non aggiornata conta la presenza di Circolo Nuova Ecologia – Genova OdV, Surfrider Genova, WWF young Liguria e Piemonte, Zena Netta, Unigeco, My Trekking APS, Legambiente Polis, A Thousand Trees Project e del Centro di Educazione Ambientale del Comune di Genova.

Oltre alla partecipazione senza indugio di Wall:out.

Tante realtà, dunque, che collaborano per un solo scopo: raccogliere rumenta per evitare che finisca nei nostri piatti, passando per il mare.

Ripuliamo il Bisagno prima che ci pensino le piogge! Insieme a Cittadini Sostenibili, The Black Bag, Trash Team e Forte Legame.
Copertina ufficiale dell’evento. Fonte rete TBB-TrashTeam-Forte Legame-Cittadini Sostenibili

C’è un però: se non ve ne foste accorti, nel Bisagno ci sono alcuni cinghiali. Ma da un bel po’ eh, c’è pure un profilo Instagram ad hoc (@cinghialibisagnini).

Per non farsi mancare nulla, dopo il COVID, la Liguria è parte di un focolaio di peste suina che ci costringe a prendere alcune precauzioni. Tranquilli! La Peste Suina Africana non è mortale per l’uomo. Corriamo però il rischio di portarci in giro pezzi di terra infetti e dunque è obbligatorio munirsi di copriscarpe, ad esempio sacchetti, oppure portare un paio di scarpe di ricambio.

L’ultima richiesta degli organizzatori è quella di iscriversi al seguente link, affinché possano provvedere a comunicare i vostri nominativi al Municipio IV per motivi assicurativi:

Infine ci si può rallegrare della presenza del Centro di Educazione Ambientale del Comune di Genova. Non era scontato, ma tu che sei malizios* mi dirai: collaborare è gratis…

Immagine di copertina:
Torrente Bisagno. Fonte. TrashTeam


Scrivi all’Autorə

Vuoi contattare l’Autorə per parlare dell’articolo?
Clicca sul pulsante qui a destra.


kNOw BODIES Palazzo Bronzo, Genova. Corpi femminili, conoscenza e riappropriazione
Articolo Precedente

kNOw BODIES: corpi femminili, conoscenza e riappropriazione

Yoga e silenzio a Casella. B&B Crocevia del Sale (Via Crocefieschi 11 a Casella), Associazione Amici di Riki.
Prossimo Articolo

Yoga e silenzio stasera a Casella

Ultimi Articoli in Small

Risorgimento a fumetti, La storia d’Italia a fumetti. Museo del Risorgimento Mazziniano, Genova

La storia d’Italia a fumetti

Al Museo del Risorgimento Mazziniano una mostra che racconta la storia del Risorgimento italiano e i loro personaggi attraverso i fumetti di importanti illustratori.
TornaSu

Don't Miss