ContemporArt, LIBERI TUTTI/TUTTI LIBERI Genova

LIBERI TUTTI/TUTTI LIBERI questo weekend a Villa Piaggio

Inaugura domani con irruzioni poetiche e performance e resta visitabile fino a domenica: venite a dare un'occhiata!

1151 views
2 min

Domani alle ore 18.00 apriranno i cancelli della ContemporArt a Villa Piaggio (corso Firenze 24, Genova) per l’inaugurazione della mostra LIBERI TUTTI/TUTTI LIBERI, presentata dal movimento spontaneo Passo Blu.

Dieci artisti nazionali e internazionali esporranno venticinque opere, fra cui fotografie, pitture, video e installazioni per una mostra ricca di visioni.

Durante l’inaugurazione, a entrata gratuita e senza invito, è prevista una serie scoppiettante di sorprese: all’apertura della mostra seguiranno le irruzioni poetiche di Filippo Balestra, scrittore, poeta e performer che ha pubblicato Poesie Normali (Miraggi, 2015), Guida indipendente alla città di Genova (Hoppípolla, 2018) e Diario Involontario (Tic edizioni 2022), fa parte del collettivo Genova Slam ed è coordinatore Liguria per la LIPS – Lega Italiana Poetry Slam; suo recente esperimento linguistico-letterario è la live writing performance Esistere non basta, recentemente realizzata alla GAM di Torino.

Insieme a Balestra performeranno Luciano Neri e Massimo Palazzi, dei quali rispettivamente: Luciano è poeta e direttore della collana Il Laboratorio per edizioni L’Arcolaio; Massimo nel 2018 ha pubblicato il suo primo libro autoprodotto, Herbarium Vietnamensis.

A seguire, alle ore 19.30, ci sarà la performance di Federica Barcellona, fotografa, artista e performer che dal 1990 studia il corpo dell’attore (Grotowski, Brook, Barba) seguendo una ricerca sul sentire femminile. Le scritture del corpo e la video arte sono l’ispirazione di base della sua ricerca creativa, centrata sull’interazione tra corpo fisico e corpo rappresentato. 

Immancabile per ogni festa che si rispetti, a conclusione degli interventi artistici inizierà il DJ set di Debora Monaldi che dalle ore 20:30 accompagnerà chiacchiere e visite della mostra fino alle 23.00.

Gli artisti in mostra: Federica Barcellona, Anja Calas, Lino di Vinci, Fazz, Gian Luca Groppi, Giusi Lorelli, Pier Paolo Koss, Enrico Musenich, Vito Pietroburgo e Isabella Ramondini. Dieci artisti per una mostra molto varia anche nelle tecniche: dalla pittura alla videoarte, passando per la fotografia e il pittage, in una ricerca ondivaga e visionaria che esplora le relazioni tra il sé e l’altro, il corpo e la società.

Sabato 1 ottobre saranno presenti anche Tom Campbell e Giovanni Zuffi, attualmente in residenza a Palazzo Brollo, che presenteranno la loro ricerca.

ContemporArt

ContemporArt è un’Associazione Culturale senza fine di lucro nata a Genova nel 2005, nei bianchi spazi della dimora del compositore Fausto Ferraiuolo e dell’attore Gustavo Giacosa, con l’obiettivo di promuovere eventi culturali nel campo delle arti visive e della musica contemporanea, e favorire gli incontri e gli scambi fra gli artisti.

I suoi componenti, tutti artisti e operatori sociali, puntano sulla qualità e sull’originalità di proposte diverse (reading poetici, mostre d’arte, incontri a tema, presentazioni di libri, ecc.) sia nel dare voce ai bisogni culturali della città sia nel voler valorizzare un’arte marginale e sommersa ma autentica e necessaria, come l’art brut o arte irregolare. 

Dal 2006, ContemporArt ospitaBiblioteca Bandita, una bibliomediateca di libri e video su personaggi e temi banditi dallo stato maiuscolo dell’Arte.

Immagine di copertina:
Gianluca Groppi, denied, courtesy Movimento Spontaneo Passo Blu


Scrivi all’Autorə

Vuoi contattare l’Autorə per parlare dell’articolo?
Clicca sul pulsante qui a destra.


wall:out è un magazine online che approfondisce società, arti e scienza. È un progetto di condivisione di informazione, idee e punti di vista.

È un sisma con epicentro Genova.

Articolo Precedente

Tra antisemitismo e cittadinanza

Prossimo Articolo

I primi 20 anni di Arcigay Genova

Ultimi Articoli in Medium