Associazione Alle Ortiche conclude la stagione: "Margini" è il tema della quinta edizione

Le Ortiche concludono la stagione: “Margini” è il tema della quinta edizione

Da oggi a domenica, l'appuntamento è al centro culturale ambientale Alle Ortiche!
8 Settembre 2023
2 min
944 views

Tre giorni di attività, arte e workshop organizzati da un’associazione sempre meno marginale nel panorama dell’ecologia ambientale e della rigenerazione urbana genovese (di cui abbiamo già parlato qui: Alle Ortiche Festival: vedere Genova da una nuova prospettiva è possibile).

Alle Ortiche festival conclude la sua lunga stagione di eventi con l’ultimo appuntamento-culmine, rigorosamente gratuito, che inizia oggi per protrarsi fino a domenica!

Ogni fascia di età è ben accolta alle Ortiche, centro culturale ambientale all’interno delle Serre di San Nicola in Salita San Nicolò 34: dagli appuntamenti editoriali ai laboratori per bambini e bambine, non manca nulla in questa tre giorni settembrina che ci accompagna, confortandoci, nel ritorno ai banchi di scuola, agli uffici, allo smartworking.

“Margini” è il tema di questa edizione del festival e della mostra diffusa che sarà visitabile in questi giorni: una mostra di cinque installazioni di artiste e artisti under 35 selezionati tramite un’apposita open call.

«Parlare di margini convoca tanti luoghi e spazi possibili di pensiero e di immaginazione: può essere un parlare al margine, ma anche del margine, dal margine, tra i margini. Una parola che si muove attraverso, capace di raccontare tutto quello che non è né bianco né nero, quello che rimane, che è estremità e che rende possibile il contatto con ciò che è altro da sé. I margini sono terra di confine, non-luoghi che danno senso a un dentro e a un fuori», spiega Irene Crosta, fondatrice di Alle Ortiche APS insieme a Eleonora de Biasi.

Programma

Stasera non perdetevi l’inaugurazione con musica del chitarrista fingerpicking di fama internazionale Lorenzo Niccolini e un dj set a cura del collettivo torinese Radio Banda Larga. Sarà l’evento iniziale che aprirà il sipario sul fitto programma di domani e domenica:

Il festival entra nel vivo domani con una mattinata dedicata alla pratica corporea di Embodiment, per esplorare i confini del corpo a contatto con l’ambiente, con Valeria Puppo.

Nel pomeriggio: i laboratori per bambini Bzz Bzz Alla scoperta dell’alveare – a cura del gruppo didattica di Alle Ortiche – e Raclette workshop di serigrafia, esperienza di stampa dal vivo a cura di Troppa Trama. A seguire la presentazione in anteprima dell’Atlante delle bugie. 

In serata un concerto importante prodotto in collaborazione con CANE e BAUfest: la prima live assoluta in Italia per i Tukan, uno dei progetti più interessanti della nuova scena electro-post&jazz internazionale. In apertura gli Swear, band genovese perfetta per aprire con un live shoegaze di suoni avvolgenti. 

Tanti gli appuntamenti in programma anche per domenica: la tavola rotonda sul tema del festival, la replica del laboratorio per bambini Bzz Bzz Alla scoperta dell’alveare, il workshop di illustrazione con The Genoeser e la presentazione del nuovo libro dell’illustratore Alessandro Ripane Hai rubato anche tu quel disegno?”, in collaborazione con Paccottiglia

Alle Ortiche Festival 2023 si concluderà domenica sera con il live podcast e spettacolo “C’è vita nel Grande Nulla Agricolo?” in collaborazione con Orecchiabile, in diretta dal paese immaginario di Villamara

Margini

Mostra diffusa Una mostra diffusa a cieloaperto per raccontare i MARGINI attraverso i linguaggi della creatività contemporanea. Nei giorni di Alle Ortiche Festival 2023 saranno visitabili alcune opere installate negli spazi di Alle Ortiche selezionate grazie a una Call for Artists dedicata, a cui hanno partecipato oltre 80 artisti da tutta Italia. In tutto sono 5 le artiste e gli artisti under 35 coinvolte. 

Niccolò Arnaldo Galliano | 𝘚𝘩𝘢𝘱𝘪𝘯𝘨 𝘏𝘰𝘳𝘪𝘻𝘰𝘯𝘴 – 𝘚𝘢𝘨𝘰𝘮𝘦 𝘥𝘪 𝘖𝘳𝘪𝘻𝘻𝘰𝘯𝘵𝘪 ; Andisheh Bagherzadeh | 𝘈𝘯𝘵𝘦-𝘯𝘢𝘵𝘪 ; Marta Caproni | 𝘥𝘪 𝘤𝘪𝘯𝘨𝘩𝘪𝘢𝘭𝘪 𝘦 𝘤𝘪𝘤𝘢𝘭𝘦; Sabrina Carretta | 𝘖𝘜𝘙 𝘎𝘈𝘙𝘋𝘌𝘕 – 2050; Gloria Tamborini | 45° 46′ 47” 𝘕 8° 49′ 23” 𝘌 𝘦 𝘥𝘢𝘪 𝘵𝘶𝘰𝘪 𝘱𝘪𝘦𝘥𝘪 𝘲𝘶𝘪, 164 𝘤𝘮 𝘪𝘯 𝘴𝘶̀ 

Questo è quanto basta, auspicabilmente, per farvi venire voglia di andare a dare a dare un’occhiata. Ci vediamo lì!

Immagine di copertina:
Immagine della scorsa edizione del festival. Credits Alle Ortiche APS


Scrivi all’Autorə

Vuoi contattare l’Autorə per parlare dell’articolo?
Clicca sul pulsante qui a destra.


Membro del duo curatoriale Mixta con il quale si occupa di progetti artistici che siano attivatori sociali. Ha curato mostre, rassegne e festival negli spazi pubblici, nelle periferie e nei luoghi istituzionali della città di Genova. È anche fondatrice e CEO di Wanda, associazione per la trasformazione culturale, che accorcia le distanze tra le nuove generazioni e la cultura.

LABIBA | Abu Mazen in bilico
Articolo Precedente

LABIBA | Abu Mazen in bilico

21 candeline per Arcigay Genova: che festa!
Prossimo Articolo

21 candeline per Arcigay Genova: che festa!

Ultimi Articoli in Medium

La guerra uccide due volte

La guerra uccide due volte

C’è un aspetto della guerra di cui l’opinione pubblica non parla mai, un costo nascosto, sottovalutato: l’impatto ambientale dei conflitti.
LABIBA | Gaza e i Partiti UE

LABIBA | Gaza e i Partiti UE

Il conflitto a Gaza evidenzia le divisioni interne dell'UE e le risposte disomogenee della popolazione, come mostrato dalle ultime elezioni europee.
TornaSu

Don't Miss